Archivi categoria: Il Faceto

Saviano si dovrebbe dimettere !

Strano che Calderoli non l\’abbia detto… forse l\’hanno fermato i suoi spiegandogli che Saviano non ha posti rilevanti da cui dimettersi.

Povero Maroni, lui sì che è un uomo, è andato a mani nude da solo ad arrestare Iovine, non come quel quaquaraqua di Saviano che si fa bello in TV solo per aver scritto un libretto

A proposito di libri:

Dialogo tra Tremonti e i suoi \”amici cattolici\”

\”Fatevi un panino con la Bibbia\”
\”Non si può, ha la copertina dura…\”
\”Ok ecco i soldi…\”

La Rai smette di trasmettere la Champion\’s League e l\’UsiGrai sfiducia Masi. Però era per finta.

Buone notizie dalla Gran Bretagna, hanno capito come far uscire il Paese dalla Crisi e ripartire.

Elenco dei Motivi per cui non si doveva andare a vedere Vieni Via Con Me al Circolo a Santa Lucia

– C\’era il Grande Fratello 11;
– C\’era Rocky Balboa (il 5°);
– Saviano è un paladino degli Ebrei;
– Lì è pieno di froci;
– Lì è pieno di comunisti;
– C\’era Don Camillo;
– Piove, col cavolo che esco;
– Per parlare di Camorra bisogna guardare il Grande Fratello, lì c\’è il vero eroe, Saviano è solo un egocentrico;
– Cavolo sull\’1 c\’era Terence Hill;
– I politici son tutti uguali, la Mafia non esiste e Fazio pensa solo ai soldi;

Nonostante tutte queste possibili visioni (l\’unica condivisibile forse era quella di Terence Hill) al circolo a Santa Lucia c\’era diversa gente.
Considerando che avevamo messo 30 sedie, si sono incignate le altre e qualcuno (tra cui Robopap) era in piedi o sui tavoli direi che eravamo una 40ina.

Molti giovani ma eravamo di tutte le età… pensate c\’era anche uno che dice di chiamarsi Dino, preistorico davvero…
Complimenti al Circolo \”Roberto Saviano\” dei Giovani Democratici di Buggiano e Uzzano e al Circolo \”Enzo Biagi\” del PD di Uzzano di cui fra l\’altro il preistorico è neo segretario.
Bell\’iniziativa !

\"Sala \"Dino \"La

Ricordi Mondiali #1

\"\"I Mondiali di Calcio sono un evento. Questo ci può piacere, ci può infastidire o non ce ne può fregare di meno. Ma così è…

I Mondiali sono anche l\’occasione per raccontare delle storie, spesso sconosciute al grande pubblico, emozioni lontane dagli ingaggi milionari che ci danno quel retrogusto piacevole alle varie partite.

Approfitto di questo spazio per raccontare aneddoti Mondiali che ricordo con piacere e che voglio condividere.

Probabilmente il Mondiale che ricordo con più emozione è USA 94, sarà che ero bambino, sarà che a 9 anni conoscevo a memoria anche la formazione del Piacenza, sarà che quello del 2006 è ancora troppo recente o chissà cosa sarà.

Ad USA 94 nel Cameroon giocava un certo Albert Roger Milla, un 42enne che nel 1988 aveva dato l\’addio alla Nazionale.
Roger Milla però non aveva fatto i conti con i problemi del suo paese che costrinsero il Presidente del Cameroon a chiamare personalmente Milla per convincerlo a disputare il Mondiale in Italia nel 1990.

Roger Milla a 38 anni trascinò la sua nazionale ai quarti di Finale. Trascinò un intero paese e probabilmente un intero continente, visto che era la prima volta che una squadra africana raggiungeva i quarti.

Roger Milla però non aveva finito il suo compito. Tornò ad Usa 94, per onorare un Mondiale disastroso per la sua nazionale che la vide perdere addirittura 6-1 con la Russia nel girone di qualificazione.

Quel gol della bandiera è probabilmente però uno dei gol della bandiera più importanti, perchè fu segnato proprio da Roger Milla a 42 anni e tuttora è il calciatore più anziano ad aver segnato ad una fase finale dei Mondiali di Calcio.

Dire che Roger Milla è famoso perchè ballò allo Stadio San Paolo, dopo il Gol nei supplementari con la Colombia è riduttivo, dire che ci insegna che bisogna bere Coca – Cola e sorridere lo è ancora di più.

Roger Milla è Roger Milla.