Archivi categoria: Politica

Risultati Elettorali Pistoia e Lucca

Sono le 3.03 ed è finito lo spoglio delle Amministrative 2012 sia a Lucca che a Pistoia (dove sono stati molto più veloci).

A Pistoia cappotto di Bertinelli che sorprende positivamente prendendo quasi il 60% dei voti e scongiurando il ballottaggio. Molto frammentato il voto degli sconfitti con il candidato PDL al 16 % e il Grillino al 10% (ha preso più voti il candidato della lista Movimento 5 Stelle).
Il Pd al 33% prende più dell’Ulivo nel 2007.
Resiste rispetto al resto d’Italia il PDL seppur con un misero 17%.

Clamoroso il risultato di Lucca.
Al Ballottaggio andranno Alessandro Tambiellni (centrosinistra 46.81%) e Pietro Fazzi (UDC). Fuori il Sindaco uscente (il giovincello Favilla).
Il PDL era al 38% alle Politiche del 2008 al 37,50% alle Europee del 2009 e oggi è al 9,15%.
Il PD a sorpresa è il 1° Partito anche a Lucca con il 22%. Davanti al PDL anche la lista civica per Tambellini.
I Grillini qui si fermano sotto il 7%.

Guida alla scelta del Candidato migliore per te e per tutti. 1° Edizione

Introduzione
In occasione delle elezioni del 6 e 7 Maggio ho deciso di creare la 1° edizione di questa guida che vi aiuterà a scegliere il miglior candidato alle elezioni comunali.
Questa guida è adattabile a qualunque schieramento politico, da sinistra a destra e ha come scopo quello di farvi scegliere il miglior candidato per voi.

Scegliere il Candidato Giusto

Candidato Sindaco o Consigliere ?
Le strategie descritte in questa guida si adattano più alla scelta di un Consigliere (Comunale, di Circoscrizione o simili) più che a quella di un Sindaco essenzialmente per 2 motivi.
Il 1° Motivo è perchè il primo passo da fare in vista delle elezioni è leggere i vari programmi ed in base alle proprie convinzioni scegliere il candidato a Sindaco. Nonostante nelle elezioni amministrative si tenda a scegliere “la persona migliore” è bene leggere i vari programmi perchè non tutti sono uguali come non sono uguali le convinzioni alla base.

Il 2° Motivo è che per seguire i consigli di questa guida bisognerà avere un colloquio faccia a faccia one-to-one con il Candidato. Spesso risulta difficile (soprattutto nelle città più grandi) avere un colloquio singolo con il futuro Sindaco in un clima amichevole e non troppo distaccato.

Scegli un Candidato Onesto a chiare lettere!

Quando sarai faccia a faccia con il candidato dovrai usare bene le carte in tuo possesso. C’è da fare una premessa anche in questo caso.
Il Candidato partirà da alcune sue convinzioni personali sul vostro conto. Se vi siete esposti in passato saprà come la pensate politicamente e potrà apparentarsi in questo senso (vedremo come evitare questo nel prossimo capitolo).

Per selezionare il miglior Candidato in questa fase dovrete fargli una domanda tanto sfacciata quanto diretta. Un esempio ?
I classici terreni con destinazione d’uso non giusta o qualche parente da “sistemare”…
Qui si aprono vari scenari.
Ci sarà il Candidato che vi dirà “Ci penso ioStai Sicuro ! ” Ditegli che non ci sono problemi per il suo voto e salutatelo.
Naturalmente voi non gli darete il voto e lui non vi farà alcun favore.
Perchè non è in grado di farlo.

Parliamoci chiaro la stretta sugli Enti Locali si fa sentire le assunzioni non ci sono e i contratti a tempo determinato spesso si concludono con la fine del rapporto. Se pensavate di vivere in un altro mondo forse siete rimasti a una 20ina di anni fa.

Per quanto riguarda il cambio di destinazione di un terreno sappiate che c’è bisogno dietro di un progetto per un’area, legato a qualche grosso progetto . Sennò il vostro campo rimarrà un campo e potete considerare l’idea di comprarvi una zappa.

Insomma non fatevi abbindolare da favori personali che non vi faranno mai. Piuttosto accettate i consigli del Candidato che vi spiegherà come funzionano i regolamenti per il cambio di destinazione d’uso dei Terreni e perchè il vostro terreno ha una certa destinazione d’uso.
Lo stesso Candidato molto probabilmente vi spiegherà quale è la migliore strada per il vostro parente.

Questo comportamento apparentemente noioso ed inutile per voi sarà molto proficuo nel medio/lungo periodo. Vi ritroverete informati invece che imboccati e sarete capaci in futuro di procacciarvi il cibo invece di cercare continuamente qualche badante per essere imboccati.

Scegli un Candidato con le palle !

Passata la fase precedente si passa a testare il coraggio del Candidato.
Dimostrati con le sue idee e prendilo in castagna con un’affermazione fuori dalle righe.
Per esempio se il suo partito ha una politica di immigrazione “aperta” digli ” Si però st’immigrati rubano e poi il lavoro non ce n’è neanche per noi”.
Se ti appoggia scartalo. O non ha le palle o è molto confuso.

Conclusione:
Vota le buone idee, i partiti attivi sul territorio e non dimenticarti di votare la persona giusta!

Decreto Salva Italia in diretta

Monti rinuncia all’indennità da Premier e da Ministro.

Trasparenza completa del Patrimonio del Premier e di tutti i Ministri.

Stop ai condoni, non servono a niente e fanno recuperare meno del previsto.

Imposta di bollo non solo sui conti correnti ma anche sui titoli e altri strumenti finanziari.
Imposta di bollo dell’1,5% anche sui capitali “scudati” fatti rientrare con lo scudo fiscale.

Abolite le giunte provinciali. I consigli provinciali saranno di 10 membri eletti dai consigli comunali.
Pensionamento libero a partire da un’età minima.

Parola al Ministro Fornero per la parte sulle Pensioni.
Equità tra le generazioni per le Pensioni.
Metodo contributivo per eliminare lavoro nero.

Gli euro versati dai giovani contano di più perchè capitalizzano di più. Se si va in Pensione prima la pensione è più bassa.

Flessibilità nel pensionamento. Incentivi al proseguimento dell’attività lavorativa.

L’età minima del pensionamento alzata per le donne a 62 anni con fascia di flessibilità fino a 70. Cancellate le finestre di pensionamento.
L’età minima per gli uomini è a 66 anni (inglobata la finestra del 65+1). Nel 2018 pareggio tra età minima uomini e donne a 66 anni.

Stop ai privilegi per aliquote.
Maternità e Paternità e tutele di salute per i giovani. Le aliquote dei giovani vanno già verso la convergenza.

Pensioni di anzianità a 41 anni per le donne + 1 mese. Per gli uomini l’anzianità si acquisisce con 42 e 1 mese a partire dal 1° Gennaio 2012.
Con una piccola penale si potrà andare in Pensione prima.

La Fornero si commuove quando annuncia il sacrificio più grosso: La Deindicizzazione delle Pensioni salvaguardando però le pensioni minime salve grazie ai proventi al bollo sullo Scudo Fiscale.

Tassare ulteriormente lo Scudo Fiscale per salvaguardare le Pensioni Minime è una cosa che chiamerei proprio di Sinistra e mi commuovo anche io.

Parola a Passera.

3 settori di intervento per crescita e sviluppo tra cui liberalizzazioni.
Lavoro del Governo collegiale e molto facile.

1) Competitività delle Imprese
2) Concorrenza e Liberalizzazioni
3) Miglioramento Infrastrutture.

Chi investe utili nella propria azienda è premiato fiscalmente per favorire buoni risultati e nuovi posti di lavoro. L’IRAP penalizzava chi assumeva tanto. Defiscalizzato.

Rafforzamento del fondo centrale di Garanzia per assicurare Credito alle Piccole e Medie Imprese.
ICE Istituto Commercio Estero ricreato per favorire lo sbarco all’estero delle Imprese Italiane.

Semplificazione Normativa per le Imprese e Incentivi per rinnovabili e soluzioni ecologiche (Rinnovato il Conto Energia ? Non si sa, il ministro Passera si è interrotto su un misterioso “E’ stato rinnovato…”)

Concorrenza, apertura nuovi mercati e rafforzare autorità anti-trust. Liberalizzazione nel settore dei Trasporti.
Liberalizzazione anche nel campo delle Farmacie.

Italia in ritardo sulle Infrastrutture.
Passera snocciola iniziative come fossero bruscolini.

Bisogna crescere e rilanciare Italia tutti insieme. Serve un grande spirito di collaborazione.

Siamo alle cifre. Manovra da 20 miliardi netti, 30 miliardi lordi di interventi.

Patrimoniale su immobili ,barche oltre i 10 metri e auto di lusso.

Giarda non ha competenze e quindi corregge gli errori dei suoi colleghi. Irap defiscalizzato quando si assumono giovani e donne e mancata entrata per regioni verrà compensata da trasferimenti statali.

NON CI SONO adeguamenti delle aliquote IRPEF. Viene aumentata l’addizionale IRPEF per le regioni compensata da minori trasferimenti.

Una parte delle tasse sulla Casa rimane ai Comuni, un’altra viene acquisita dallo Stato.
La parte per i Comuni è orientata ad una maggiore autonomia finanziaria dei Comuni.

Partono le domande.
La prima è di un giornalista di Ballarò: ” Monti cosa risponde a chi dice che la sua manovra è solo fatta di Tasse ?”

Domanda alquanto stupida per essere una domanda dopo l’illustrazione.
Monti chiarisce che è meglio giudicare la manovra effettiva che le indiscrezioni sbagliate apparse sui giornali che molti hanno dato per vere.

13 Miliardi di taglio alla spesa e 17 Miliardi di maggiori entrate (Tasse).
C’è stato però uno spostamento su tasse a patrimoni (2/3) rispetto a tasse su lavoro.

Giarda: “Con più tempo avremmo tagliato di più, sono 18 giorni che siamo in carica e queste cose dovevano essere fatte.”

“Non ho dato ancora le coordinate bancarie per i pagamenti e me le chiedono a gran voce da Palazzo Chigi. Ma sono molto lento in questo pur non avendo niente da fare”

Lo humor di Mario Monti è fenomenale.
Monti conferma che rinuncerà allo stipendio da Ministri e da presidente del Consiglio dei Ministri. Ancora non sa se tecnicamente può rinunciare a quello di Senatore a Vita.

Finalmente una domanda seria: tracciabilità da 1000 euro in su e revisione sui pagamenti elettronici, no ad oneri maggiori per questo utilizzo.

Eliminati privilegi Pensioni per categorie avvantaggiate per chi paga poco e riceve relativamente di più. Contributi solidarietà anche nell’ambito del sistema pensionistico.
Il contributivo serve a rendere più equo il sistema.

Domande di Gossip Politico: ” Si ricandiderà ?”
Monti ” Se riuscirò a portare a termine il mio compito penso che ne avrò abbastanze…”

E’ colpa della Politica o della gente che se ne frega ?

Tra poche ore nella Sala Consiliare del Comune di Uzzano ci sarà un incontro intitolato You Decide e organizzato dai consiglieri comunali addetti alle politiche giovanili dei Comuni di Uzzano e Buggiano (rispettivamente Dino Cordio e Benedetta Papa).
L’evento è stato pubblicizzato sui giornali e grazie ad un evento Facebook oltre che al solito passaparola.

Visti i tempi in cui siamo di indignati e di gente che vuole sapere cosa fanno i loro amministratori, scommetto sul successo dell’iniziativa. Un’occasione così di partecipazione e condivisione di idee è imperdibile sia per gli under 25 direttamente interessati sia per chi un pò più grandicello è curioso di assistere ad un processo partecipativo così coinvolgente.

Nonostante da qualche giorno abbia ufficialmente abbandonato la soglia dei 25 anni per dedicarmi al viaggio verso i 30 parteciperò a questa iniziativa con 3 proposte:

– Mini fondo affitti per gli under 25 con eventuale priorità a chi ha già figli.
Le risorse non saranno molte, potremmo però sfruttare l’iniziativa della Regione Toscana per integrare di poco gli affitti e dare un minimo di respiro a giovani coppie di una generazione con poche speranze nel futuro.

– Fondo scolastico.
Andare a Scuola costa. Nella fascia tra i 14 e i 25 ci sono tanti studenti e tante famiglie in difficoltà. Potremmo creare un progetto per sostenere le spese scolastiche (libri di testo ad esempio) delle famiglie più bisognose usando ad esempio lo strumento dell’Isee.

– Fondo Biblioteca.
Con un pò di risorse il Comune potrebbe comprare dei libri per distribuirli agli studenti. Potrebbe ad esempio tenere un tot di libri di testo che presta alle scuole o agli studenti del Comune per un anno e l’anno successivo ad altri studenti.
Integrando i libri di testo con magari altri libri con lo scopo di creare una microbiblioteca utile per tutta la popolazione.

Queste sono le 3 proposte che farò domani durante You Decide.

Certo è che se saremo in pochi potrei sfruttare l’occasione per decidere di proporre qualche progetto che riapra le case chiuse.
Nel dubbio se fossi in voi io una controllatina la darei…