Lavoro

Spiegare che lavoro faccio a chi frequenta poco il mondo di internet è una cosa difficile. Genericamente posso rispondere lavoro al computer o faccio siti web ma nessuna delle due opzioni è la risposta esatta.
La mia gloriosa Partita Iva recita \”Consulenza nel settore delle tecnologie dell\’Informatica\”.

Se sei arrivato in questa pagina probabilmente conosci abbastanza il mondo di internet da capire una spiegazione un pò più tecnica.

Principalmente mi occupo di SEO (acronimo di Search Engine Optimization – Ottimizzazione per i Motori di Ricerca), il che significa che cerco di posizionare i siti web nei motori di ricerca più in alto possibile per delle specifiche keywords (parole chiave).
Siccome in Italia non c\’è ancora un\’informatizzazione tale da rendere questa un\’occupazione riconosciuta mi occupo anche di monetizzazione di siti web.

Chi ha bisogno di me ?
Chi vuole aumentare il proprio traffico e chi vuole guadagnare qualcosa dal suo sito.

Costruisco anche Siti Web ?
Assolutamente sì, costruisco siti web facilmente gestibili da chiunque.

Lavoro sia per privati che per piccole, medie e grosse aziende che vogliono promuovere servizi e mi pagano una % per ogni vendita.

Inoltre da qualche mese collaboro con il più grande blog-Network Italiano Blogo.it (testata giornalistica regolarmente registrata al Tribunale di Milano).

Ti interessa il mio lavoro o ti serve una figura professionale che corrisponde al mio profilo ?
Ti rimando alla pagina dei contatti.

Gli ultimi 5 articoli della categoria Lavoro:
[catlist name=Lavoro numberposts=5]

Politica

Avvertenza : questa non è la pagina di un politico, ma di un militante politico.

La frase iniziale, un pò ironica e un pò no, serve a far capire che non ho alcuna intenzione di raccontare il mio Cursus Honorum politico da quando ero essegì poi diesse poi piddì e giddì.
La mia passione politica nasce da tutt\’altra parte, come molti, ai tempi del Liceo a causa del Tosco uno che saliva sui cassonetti e faceva partire gli scioperi.

Da buon bastian contrario riuscivo ad essere d\’accordo con lui quando la maggioranza gli dava contro e gli davo contro quando la maggioranza andava con lui. Mi divertiva all\’inizio più che arrivare alla soluzione migliore, dibattere.
Smontare e rimontare con logica e dialettica qualunque affermazione. Era una passione piuttosto non condivisa da molti miei coetanei ma con il Tosco c\’era sempre da divertirsi. Soprattutto a dargli contro anche quando pensavo che avesse ragione.

Pian piano è arrivato un pò più di senno e ho capito che era il momento di capire cosa mi animava e cosa mi portava tendenzialmente verso la Sinistra.
Mi sarei potuto accontentare di far parte dello stereotipo dello studente sfigato che è notoriamente di Sinistra.
Volevo andare oltre però e passare allo studente pensante (da non confondere con il pubblico parlante di Maria de Filippi).

Pian piano capii che un mondo governato dai principi e dai valori della Sinistra sarebbe stato molto bello e molto più solidale e vivibile di un mondo governato da una chiusura più tipica della Destra.
In quel momento capii anche che avevo scelto la sponda sbagliata per vincere…

Macchisseneimporta! (Licenza poetica…).

Alla fine sfogarmi a Sinistra mi permette di soddisfare quel lato che egoisticamente vuole essere solidale ed aiutare il prossimo. Testardamente mi piacerebbe far capire che conoscere il prossimo aiuterebbe ad odiarlo un pò di meno e magari anche a volergli bene.

E\’ bene sapere che la vita politica non è così edulcorata e così più crisi esistenziali sono giunte nel mio animo partitico. Walterino era sceso sulla terra per risolverle tutte quante ma non c\’è riuscito.
Quindi vado spinto dal portare avanti qualche valore solidale, uno sguardo al mondo del futuro (internet come le energie rinnovabili) ma soprattutto il mio modo di fare che non si prende troppo sul serio e che ha già visto il suo limite massimo in politica.

Se tu sei un giovane e leggi i blog come questo, vai su Facebook e sei IN e non OUT, quello che voglio farti capire è che la Politica non è lo scandalo che leggi sul giornale o le fette di mortadella in Parlamento, sono le idee e i valori che ognuno ha dentro di sè.

Riportare queste cose al centro del dibattito sta ad ognuno di noi, meno gente si impegna attivamente in politica meno controllo hanno i politici. Più controllo c\’è, minori sono attaccamento a poltrone e sete di potere. Quindi mio caro giovine, comincia anche tu a dibattere, o se hai abbastanza coraggio salta sui cassonetti sperando che qualcuno ti venga dietro.

Gli ultimi 5 articoli della categoria Politica:
[catlist name=Politica numberposts=5]

Internet, Politica e Siti Web a Uzzano